C.C.R. ”IL POZZO” A.S.D. – PRADAMANO

50 anni e più…

Aggrega fin dagli albori numerosi giovani del paese che si ritrovano negli spazi della parrocchia per dar vita ad un CENTRO CULTURALE E RICREATIVO proteso a valorizzare con un nuovo protagonismo dei ragazzi/e under 30 un rinnovamento dei modelli di aggregazione sociale e la ricerca, oltre la tradizione, di nuovi valori che il Vaticano II prima e il maggio ‘68 poi porteranno alla ribalta della nuova modernità.
Gli strumenti esperiti per stimolare la partecipazione e la realizzazione delle aspirazioni personali di ognuno saranno inizialmente:
  • incontri frequenti e “aperti” per riflettere su tematiche religiose e sociali;
  • partecipazione e responsabilità degli iscritti nelle scelte e gestione autonoma delle iniziative;
  • elaborazione di uno statuto organizzativo;
  • sede accessibile a tutti, con biblioteca e sala giochi, Tv, mansarda festeggiamenti;
  • redazione, stampa e distribuzione gratuita del giornalino “IL POZZO” con riflessioni, informazioni e rubriche;
  • gite turistiche, soggiorni e campeggi montani
  • camminate e visite guidate;
  • cineforum con film ed animatori di indiscusso profilo artistico-culturale;
  • avvio di una nuova attività sportiva: la pallavolo.

Sarà proprio quest’ultima (voluta da lungimiranti pionieri in cerca di nuovi spazi aggregativi fuori dal campo di calcio!) l’attività che rafforzerà sempre di più con gli anni l’identità associativa de Il Pozzo e la “fucina” da dove usciranno talenti e dirigenti in grado di garantire vitalità e attrattività alle molteplici discipline motorie e sportive che nel corso di oltre 50 anni vengono egregiamente organizzate!

All’inizio la pallavolo viene giocata esclusivamente all’aperto, come occasione di svago e di socializzazione, ma con l’avvento della sala parrocchiale in costruzione nasce la prima squadra, e il Pozzo partecipa al suo primo campionato CSI nel 1967/68 con i primi “atleti” autofinanziatisi! (e anche questa sarà una connotazione specifica dell’associazione che per tanti anni non “cercherà” sponsor per garantirsi piena autodeterminazione).

I primi passi verso una sempre maggior qualità agonistica sono frutto dell’impegno e della passione di atleti ed allenatori ma vengono accompagnati anche dall’entusiasmo del caloroso pubblico locale che su un “parquet” così insidioso si dimostrerà più volte fatale anche a club molto più blasonati.

Sulla scia di quello maschile, anche le Ragazze iniziano il loro percorso agonistico colmando il gap di genere e superando quella discriminazione ormai insostenibile contro la quale il Centro fin dall’inizio si era impegnato.

Con la nuova Palestra Comunale a metà anni ottanta, (grazie anche alla collaborazione sempre più rafforzata con le Amministrazioni locali) sede e attività del Pozzo si concentrano in v. Renati 7 e sulla promozione sociale dell’attività sportiva e motoria per tutte le fasce d’età.

Nuovo impulso alla popolarità della pallavolo verrà data proprio nell’estate di quegli anni dalla nascita del Torneo dei Venti a cui per quasi trent’anni parteciperanno liberamente squadre miste con l’intento prettamente “olimpico” e socializzante.

Son gli anni in cui all’attività agonistica della pallavolo, che arriverà progressivamente a lambire la serie B maschile e ad investire nella formazione giovanile, specie del settore femminile, che ci proietterà ai vertici delle competizioni regionali di categoria , si accompagneranno e cresceranno viepiù altre esperienze sportive e motorie sia dentro che fuori la palestra.

In palestra si giocherà a basket e si terranno corsi di presciistica e corsi specialistici di fitness e/o tonificazione/mantenimento, mentre sui campi di sci di fondo nasceranno e aumenteranno di anno in anno i praticanti e gli appassionati di questo faticoso ed ecologico sport (che durante l’estate parzialmente si dedicheranno anche allo ski-roll) cogliendo pure le opportunità offerte dal Gemellaggio con Bad Bleiberg.

Oggi l’attenzione al settore sportivo e motorio sembra essere esclusivo, ma al perseguimenti dei valori culturali statutari contribuisce ancor oggi la dedizione e la cura di dirigenti e volontari profuse nella trasparente e corretta gestione delle attività nel rispetto dei valori repubblicani e dei diritti dei Soci e/o Utenti.

Vivo il ricordo di mons. Biasatti

Nella comunità di Pradamano aveva preso avvio nel ’64 la lunga  esperienza pastorale di mons. Pietro Biasatti. Da qui era transitato come cappellano della parrocchia di S. Cecilia e fra quelle persone  aveva iniziato a spargere copiosamente quei semi di fede, di umanità e cultura che hanno lasciato così profonde tracce in tutta la  chiesa friulana e nella società civile.

Qui sono in molti ancor oggi a ricordare il suo profondo attaccamento alla missione evangelica,  la carica profetica delle sue innovazioni conciliari, la suggestione carismatica con cui attraeva e stimolava i giovani.

Nella  dolorosa circostanza della prematura sua scomparsa, tanti di coloro che qui assieme a lui hanno contribuito alla fondazione del Circolo Culturale Ricreativo “IL POZZO” sentono il bisogno  di esternare la loro gratitudine nei suoi confronti e di rivivere con commozione quegli anni di fermento giovanile ed ecclesiale che li ha visti perennemente occupare i gradini della canonica e talvolta anche le sue retrovie dove la mamma stentava a proteggere il sonno e la riservatezza del suo amato Pierino.

In quell’ospitale contesto molti di loro avevan  potuto  forgiarsi  e cercare appassionatamente le loro strade: scrivendo o giocando,   insegnando o manifestando,  ma tutti insieme dialogando e cercando valori sempre più significativi e plurali.

E don Pietro non si era sottratto al ruolo di stimolo, di comprensione e di mediazione rischiando pregiudizi e dissensi.

Tutti loro conservano prezioso l’esempio del suo lucido e determinante coivolgimento nelle più importanti esperienze e della rispettosa considerazione per le scelte maturate da ognuno.

Nel corso degli anni le strade si sono più volte intrecciate ed i ragazzi dei gradini non hanno perso l’occasione di incontrarsi con lui convivialmente e di omaggiarlo in tutte le meritevoli occasioni pubbliche che lo hanno visto protagonista. Ora si sentono impoveriti e più soli.

Il Team

Responsabili

Mossenta Alberto

Responsabile Corsi
T. 328 2191897

Clemente Giuseppina

Responsabile Minivolley – A.F.A. – Ginnastica dolce – Ginnastica per la schiena
T. 346 1019068

Zucchiatti Romina

Responsabile Pallavolo – Summer fun
T. 347 2786523

De Sabbata Mauro

Responsabile Kick Boxing – Difesa Personale
T. 349 1978331

Insegnanti

Piazza Silvia

Pilates

Carla Alzanavi

Respiro e Postura
Respiro e Postura over 65
Spine Yoga
Body e Mind Walking

De Sabbata Mauro

Difesa personale
Kickboxing

Zanuttigh Federica

A.F.A. Rachide

Bronislava Puntel

Streching e potenziamento

Micheloni Sabrina

Onekor NRG
Circuit

Saltelli Valentina

GAG

0
Associati
0
Bambini associati
0
Corsi

La nostra passione per ciò che facciamo si traduce nelle nostre attività

child_care

Centro Estivo

Attività motorie per bambini: correre, saltare, mantenersi in equilibrio e coordinamento, sono attività fondamentali per un corretto sviluppo psico-motorio del bambino.

accessibility_new

Ginnastica per il Fitness

La ginnastica per il fitness permette di migliorare il fisico rentederlo più forte e in salute con effetti positivi sull’umore

sports_volleyball

Minivolley

In quest’attività è di fondamentale importanza insegnare i primi elementi tecnici attraverso il gioco della pallavolo, inserendo situazioni divertenti, gratificanti e vincenti.

favorite

Ginnastica per la Salute

Per rimanere in salute e in forma, la cosa migliore da fare è muoversi! Corsi per correggere la pstura rafforzare la schiena e tonificare i muscoli.

sports_volleyball

Volley

L’Associazione CCR Il Pozzo Pradamano, fondata nel 1967, ha sede nella palestra di Pradamano, è iscritta ai campionati Fipav di Prima divisione femminile, Serie C Maschile e Amatori

sports_kabaddi

Corsi Autodifesa

Con autodifesa o difesa personale si indica la capacità di difendersi dai pericoli e dalle minacce alla propria integrità fisica o psichica

Menu